in HiFi Audio by Audioreview

AUDIOreview si è occupata della filosofia di emissione a Spettro Distribuito almeno in altre due occasioni: con l’articolo riguardante i diffusori ESB 7/05 del n° 5 e con l’intervista al progettista pubblicata sul n° 11. Stavolta torniamo sull’argomento per dare una risposta alle numerose richieste di chiarimenti tecnici che abbiamo ricevuto da appassionati autocostruttori desiderosi di realizzare per il loro impianto una coppia di diffusori DSR (Distributed Spectrum Radiation). Dal momento che i componenti originali dei diffusori 7/06, a tutt’oggi un riferimento per la specie DSR, sono reperibili sul mercato come parti di ricambio, abbiamo pensato di proporre addirittura la autocostruzione di un diffusore avente caratteristiche identiche all’originale.

Interpellata in merito, la ESB ha autorizzato la pubblicazione dei principali disegni costruttivi. Quanto agli altoparlanti è noto che per qualsiasi diffusore la sostituzione di un componente con uno di caratteristiche diverse ne può alterare profondamente le prestazioni. Nel caso del DSR i margini di tolleranza per accettare variazioni di caratteristiche come la dispersione, la risposta in frequenza, la sensibilità, sono ulteriormente ridotti. La sostituzione di un altoparlante con un altro avente prestazioni diverse da quelle tenute in conto nella progettazione del filtro e del mobile ha quindi una altissima probabilità di compromettere drasticamente il risultato acustico finale. Sul mercato sono reperibili numerosi modelli di altoparlanti anche molto simili fra loro sia come aspetto esterno che per le caratteristiche tecniche dichiarate. È bene osservare però che due altoparlanti aventi solo aspetto simile presentano generalmente delle differenze di prestazioni tali da non consentirne la intercambiabilità (a maggior ragione nel caso di un diffusore da cui si richiedono particolari ed elevate prestazioni) se non con opportune modifiche al filtro e/o al mobile, quando pure possano essere considerate sufficienti. Nel nostro caso i componenti utilizzati sono stati progettati specificamente per il diffusore in esame e la verifica di una eventuale casuale somiglianzà di prestazioni con componenti commerciali non è né semplice né rapida.

Considerato il ruolo determinante giocato dal compo nente “altoparlante” ai fini del funzionamento del sistema completo “diffusore”, è opportuno che chi non riuscisse a reperire i componenti originali presso i rivenditori Hi-Fi si rivolga direttamente al Servizio Assistenza ESB.

In considerazione della complessità strutturale del mobile abbiamo deciso di coadiuvare le informazioni relative alla sua costruzione con numerose foto, disegni e testi specifici sui più importanti aspetti costruttivi.

Leggi articolo completo su Audioreview