in Informatica by Toms Hardware

È destinata a far discutere ma anche a fare giurisprudenza la sentenza delle scorse ore della Corte Suprema degli Stati Uniti nella causa tra Lexmark e Impression. Quest'ultima è una piccolissima azienda che acquista cartucce originali esauste, le ripara, le rigenera o le ricondiziona e le rivende. Una pratica che Lexmark – appoggiata da molti altri produttori – aveva cercato di ostacolare, considerandola illegale. Il problema principale infatti era legato al rispetto dei brevetti

Leggi Articolo su Toms Hardware