Il Blog Hi-Tech dedicato alle novità tecnologiche dalla Rete

Aggiornato con tutte le novità di settore

L’avvento dell’Alta Fedeltà ha rivoluzionato il modo in cui possiamo usufruire di contenuti di immagini e suoni.

Queste registrazioni audio/video sono prive di distorsioni per una riproduzione accurata.

Un sistema Hi-Fi è normalmente costituito da lettori audio analogici (giradischi), lettori audio digitali (lettore CD oppure Music Server) e diffusori acustici.

Il termine Alta Fedeltà è oramai ben conosciuto da molti decenni, ed è usato per riferirsi a qualsiasi apparecchiatura sofisticata di tipo audio o video.

I sistemi Home Theatre, rappresentano la più recente evoluzione tecnologica in questo campo, dal momento che uniscono la possibilità di gestire contenuti audio e video in alta qualità.

Gli audiofili possono costruire la propria configurazione preferita, selezionando i singoli componenti in base al proprio gusto musicale.

Ogni Hi-Fi e sistema  Hi-End è composto da:

  • Amplificatore (integrato o multitelaio, composto da preamplificatore e finale di potenza)
  • Giradischi
  • Lettore CD
  • Music Server
  • Casse acustiche

La riproduzione musicale e video avviene attraverso un lettore CD, oppure un Music Server, nel caso di contenuti digitali.

Gli audiofili più esigenti non rinunciano mai al giradischi, per poter ascoltare al meglio i propri vinili.

Molti sistemi Hi-Fi hanno lettori che possono adattarsi a qualsiasi formato audio.

Gli amplificatori di livello elevato riproducono le registrazioni in maniera realistica e sono in grado di offrire agli ascoltatori una esperienza di ascolto di vera alta fedeltà.

Ogni suono della registrazione originale è convertito accuratamente in segnali audio che vengono poi trasferiti ai diffusori.

Gli altoparlanti costituiscono una parte essenziale del sistema audio. Essi sono dotati di un “tweeter” in grado di riprodurre i suoni di frequenza più elevata, di un midrange in grado di riprodurre la gamma media e di un woofer, progettato per riprodurre i suoni della gamma bassa.

Molti sistemi hi-fi sono anche dotati di sub-woofer che può riprodurre i suoni di frequenze basse e bassissime in maniera molto realistica.

Esistono vari tipi di sistemi Hi-Fi disponibili sul mercato: ci sono i Mini sistemi, i sistemi Midi, gli impianti Hi-Fi, i sistemi Micro Hi-Fi.

I Micro Hi-Fi sono sistemi audio molto compatti e sono disponibili anche in un unico chassis.

La potenza di uscita dell’amplificatore è un altro elemento da tenere in alta considerazione. Questo è misurato in “watt” ed è importante valutare questo aspetto quando si collegano gli altoparlanti al sistema.

La potenza del sistema di amplificazione ed i diffusori devono essere perfettamente compatibili.

In realtà prima di decidere la configurazione del sistema audio hifi, occorre verificare attentamente le specifiche di ogni singolo componente.

L’ideale è ascoltare attentamente il sistema che si desidera acquistare. Accertarsi che i diffusori siano posizionati correttamente per una riproduzione audio ottimale.

È meglio chiedere una dimostrazione di prodotti di più marche. Assicurarsi sempre che il prezzo sia aggiornato e che venga offerta la garanzia.

Nel caso in cui si voglia montare da soli il proprio setup, controllare tutti gli accessori e studiare attentamente il manuale delle istruzioni.

Chiedere al rivenditore eventuali materiali di lettura aggiuntivi, se rilevanti. Tenendo a mente queste linee guida potrai visitare il tuo showroom di fiducia per poter scegliere in serenità il sistema audio da acquistare.

Aggregatore di News dal Mondo dell’Alta Fedeltà HiFi

Il Team

Max Liotti

Max Liotti

Sviluppatore

Alessia Preneste

Alessia Preneste

Esperta Social Media

Giovanni Miglio

Giovanni Miglio

Coordinatore

Elisabetta Crea

Elisabetta Crea

Copywriter

Contatti

Facebook
Twitter
Pinterest